FISIOTERAPIA

Fisioterapia-2.jpg

La Fisioterapia è una disciplina sanitaria che si occupa della riabilitazione a seguito di un problema fisico, nello specifico il ruolo del Fisioterapista è quello di accompagnare il paziente nell’iter di recupero, facendo in modo che venga ripristinato il maggiore grado di autonomia nelle attività della vita quotidiana (lavoro, sport, hobby). La Fisioterapia si dirama in più branche, partendo da una suddivisione tra fase degli esiti di danni traumatici e fase di ripristino in riabilitazione estensiva per problematiche croniche.

Nel primo caso ci troviamo di fronte a sequele di sintomi patologici in ambito:

  • Neurologico (esiti di ictus ed ischemie, morbo di Parkinson, Sclerosi Multipla, Sclerosi Laterale Amiotrofica, Malattie Neurodegenerative)

  • Ortopedico (protesi di anca o di ginocchio, interventi di spalla quali acromioplastia e protesi inversa, meniscectomie e stabilizzazioni LCA/LCP)

  • Traumatologico (a seguito di fratture dei vari complessi articolari)

  • Neurochirurgico (in esiti di intervento per ernia del disco, stabilizzazioni cervicali, accessi chirurgici per traumi cranici);

  • Sportivo (atleti professionisti ed amatoriali);

  • Pediatrico (bambini affetti da malattie genetiche, scoliosi primarie e secondarie);

  • Cardiologico e respiratorio (in esiti di interventi al cuore, di patologie polmonari).

 

Le problematiche croniche a carico del distretto cervicale, dorsale e lombare rappresentano l’altro ambito di applicazione della fisioterapia: la valutazione mediante test funzionali assieme alla palpazione dei tessuti molli sono in grado di mettere in relazione i sintomi (dolori, rigidità, o fastidi) con la qualità e quantità del tuo movimento. L’esercizio terapeutico e la terapia manuale sono in grado di dimostrarsi un rimedio efficace per la risoluzione di patologie muscolo-scheletriche di vario tipo:

Dolore del tratto cervicale

La cervicalgia causa spesso non solo dolore al collo, ma anche mal di testa, nausea e vertigini. La corretta valutazione e trattamento risolvono la causa eliminando il dolore persistente.

Dolore alla colonna vertebrale

Lombalgia e dorsalgia creano dolore alla colonna e ai muscoli circostanti, causando a volte irradiazioni fastidiose lungo il decorso dei nervi con formicolio e dolore addominale. Il trattamento con terapia manuale ed esercizi fisioterapici mira ad eliminare il dolore che perdura durante le attività della vita quotidiana.

ernia-cervicale-patologia-osteopatia.jpg
shutterstock_375666790 (2).jpg

Dolore del quadro addominale

In alcuni casi la dolorabilità dei tessuti di sostegno dei visceri, in assenza di disturbi specifici del quadro gastro-intestinale, richiede un trattamento manuale dei tessuti molli ed esercizi di stretching, controllo del pavimento pelvico e della muscolatura addominale, per eliminare aderenze tissutali derivanti da posture errate. Si potrà quindi eliminare il fastidio e la irritabilità avvertiti dal paziente.

muscoli-addominali.jpg
Ortensia

press to zoom

press to zoom
1/1